Lega B, Stirpe: «Lotito presidente? Situazione inopportuna»

Inviato da operatore il Ven, 09/06/2017 - 17:07

"Lotito a capo della Lega di Serie B? Il presidente di una squadra di Serie A non puo' rappresentare la B, soprattutto in un periodo in cui si parla molto della riforma dei campionati: il conflitto di interesse e' acclarato e palese. Se poi aggiungiamo che e' anche titolare di una societa' di Serie B, tutto questo non fa che amplificare la presenza di una situazione inappropriata e inopportuna". Questo il pensiero del presidente del Frosinone, Maurizio Stirpe, sulla situazione della Lega di Serie B, che ancora non ha eletto il nuovo presidente dopo le dimissioni di Andrea Abodi. Il numero uno della Figc, Carlo Tavecchio, ha fissato la scadenza a fine luglio altrimenti anche la Lega di B sara' commissariata, come gia' la Lega di Serie A. "Nessuno lo vuole - ha dichiarato Stirpe a margine della conferenza di presentazione dell'accordo con Ics per il nuovo stadio del Frosinone -. Bisogna pero' rimuovere le incrostazioni, perche' se continuiamo su questa strada penso che l'epilogo del commissariamento sara' inevitabile. Al momento i candidati sono due (l'attuale vice presidente Andrea Corradino e appunto Claudio Lotito, ndr): non ci sono novita'. Se riusciremo a eleggere Corradino? Non lo so, ognuno dei candidati lavorera' per ottenere il maggior consenso possibile. Speriamo solo che dall'assemblea emerga una governance quanto piu' rappresentativa delle aspirazioni e delle istanze delle societa' di B: m auguro che non sia eletto un presidente con una maggioranza molto risicata".